UberAIR. Nel 2023 Uber porterà a Los Angeles un servizio di taxi volanti (VIDEO)

Mentre in Italia il servizio di trasporto su quattro ruote di Uber stenta a venire accettato, anche a causa di varie limitazioni corporativistiche che ne impediscono la diffusione, in altri paesi del mondo l’azienda statunitense sta letteralmente… prendendo il volo! A raccontarcelo sono vari media statunitensi secondo cui, anche se quella dei taxi volanti può sembrare un’idea futuristica, Uber vuole ugualmente metterla alla prova a Los Angeles entro il 2020. La metropoli californiana sarà infatti la seconda città degli Stati Uniti, insieme a Dallas-Fort Worth, a essere selezionata come banco di prova per la rete di taxi aerei, chiamata .

 

Il piano di prevede di realizzare una rete di veicoli elettrici a decollo e atterraggio verticale, comunemente chiamati eVTOL (dall’inglese Electric Vertical-Takeoff-and-Landing), e renderli disponibili on-demand. In maniera simile a quanto avviene con gli elicotteri, i velivoli eVTOL decollerebbero e atterrerebbero sulla sommità degli edifici e sarebbero in grado di coprire distanze considerevoli più rapidamente e direttamente rispetto alle automobili bloccate nel traffico stradale.

In un esempio, Uber prevede che spostarsi dall’aeroporto internazionale di al stadio dello Staples Center richiederebbe meno di 30 minuti utilizzando uberAIR, mentre in auto generalmente occorre oltre un’ora e mezza.

Uber-Elevate-sample-route-LAX-Staples-Centre-Lg-1200x675

Obiettivo nemmeno troppo nascosto, quello di fare in modo che per il servizio sia attivo per il 2028, anno in cui L.A. ospiterà le Olimpiadi. Per quella data, fa sapere il Chief Product Officer di Uber Jeff Holden, l’azienda si aspetta che il servizio sia commercialmente disponibile e già in “uso pesante” da parte dei residenti di Los Angeles, con migliaia di voli ogni giorno. Niente male eh?

Via | Forbes

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *